La parola della settimana: SETTEMBRE

SETTEMBRE: dal latino septèmber = settembre, a sua volta, dall’unione di sèptem = sette + il suffisso -ber/-brem = tempo. Da qui il significato letterale di settimo arco di tempo, inteso quale settimo mese dell’anno all’interno del calendario romano che partiva da marzo.

Nel 37 d.C. l’imperatore Caligola cambiò il nome del mese in questione, trasformandolo in Germanico, in onore di suo padre, un militare romano che lui, nato come Gaio Giulio Cesare Germanico, aveva seguito fin da piccolo sui campi di battaglia, indossando le caligae (al singolare caliga, tipica calzatura dei legionari) e che per questo, dai soldati del padre, fu chiamato Caligola. Nomignolo, detestato dall’imperatore, col quale però passò alla storia.

Morto Caligola, assassinato, il settimo mese tornò ad avere il suo nome originario, per poi perderlo nuovamente a favore di Germanico per mano dell’imperatore Domiziano (regnò tra l’81 e il 96 d. C.). Quando anche Domiziano venne ucciso (non per aver cambiato nome al mese, ma perché alcuni suoi fedelissimi, tra cui pare la moglie e il suo successore Nerva, lo tradirono, bramosi di potere) ritornò a chiamarsi Settembre.

La riforma del calendario di Commodo (imperatore dal 180 al 192 d.C.) apportò l’ultimo cambiamento. Settembre per breve tempo fu Amazonius per poi riapproppriarsi dell’appellativo con il quale lo conosciamo oggi.

Rispondi