Home Storia del centro

Storia del centro

Il Centro Familiarmente benessere e' nato dalla idea della psicologa Jeny Meregaglia, esperta in counseling psicologico, psicologia del ciclo di vita e mediazione familiare. Da sempre appassionata e interessata all’ambito della formazione e della promozione del benessere psicologico la dottoressa Meregaglia  ha deciso di trovare una nuova via di Comunicazione , attraverso cui far avvicinare la psicologia, i suoi effetti, la potenzialità del benessere psicologico e interiore alle persone , ribaltando la visione comune nazionale secondo cui chi si reca dallo psicologo ha qualche difficoltà o problema, motivo per cui viene spesso bollato acuendo così ulteriormente lo stato di disagio o distacco emotivo avvertito.


Fermamente convinta che la psicologia potesse essere utilizzata non solo nella sua veste curativa ma anche e soprattutto preventiva di disagi, malesseri o problemi di natura personale o familiare, ha fondato questo Centro “Familiarmente Benessere” che si occupa appunto di proporre numerose attività per tutta la famiglia intesa in senso lato: dai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alla coppia e in fine agli anziani.


Il Centro si è arricchito, nel corso degli anni della collaborazione di diversi professionisti : dal medico, all’infermiere, alla dietista, all’esperto in comunicazione, cinema e società contemporanea, all’esperto in riabilitazione senso-motoria, all’avvocato e all’esperta in disturbi dell’apprendimento e alla musicoterapeuta.


All’interno del Centro è possibile quindi non solo prenotare appuntamenti individuali(per adulti, bambini o adolescenti) o di coppia per sedute terapeutiche ma anche seguire corsi di formazione, di approfondimento e di svago utili appunto per promuovere e diffondere il concetto che” prevenire è meglio che curare” e che una buona serenità dell’animo rende più favorevole anche la vita di coppia, familiare o all’interno del gruppo di amici o del lavoro.


Il Centro propone attività che spaziano dai corsi di preparazione alla genitorialità, a corsi di prevenzione della depressione post partum, a corsi di  promuovere del benessere e della comunicazione all’interno della coppia, a corsi prevenzione e riabilitazione  delle abilità cognitive  nei casi di malattie degenerative quali Alzheimer o demenze di vario tipo tra cui il Morbo di Parkinson ai corsi di alfabetizzazione nutrizionale sia a scopo preventivo che curativo ( anoressia, bulimia, big eating, obesità, problemi alimentari determinati dalla presenza di malattie metaboliche, neoplastiche ecc) a corsi di insegnamento di tecniche di auto-massaggio dolce e shatsu a corsi di scrittura creativa e cinematografia.



Ci sono poi proposte di attività di intrattenimento per promuovere le capacità creative di bambini ragazzi come l’attività di "Laboratorio teatrale psicoeducativo “ che proporre laboratori di teatro appunto suddivisi per fasce di età che prevede poi ogni anno una rappresentazione finale in teatro o laboratori di pittura e creatività manuale sia per i bambini che per i ragazzi.



Particolare attenzione va posta al Corso di Assistente alla Maternità, attivo da settembre 2010, che è stato curato e articolato per fornire una risposta chiara e valida di formazione a tutte quelle persone che vogliano avere l’opportunità di inserirsi in un contesto lavorativo a stretto contatto con le dinamiche familiari, con le emozioni legate alla nascita di un figlio e all’empowerment familiare.



La figura della Maternity Assistent è già presente da anni in diversi Stati tra cui Inghilterra e Francia, in Italia è invece una figura del tutto nuova che si sta affacciando ora nelle famiglie e che si rivela essere indispensabile proprio perchè va a inserirsi in un nuovo nucleo familiare che ha visto la nascita di un figlio , contribuendo con la propria formazione e le proprie competenze a donare armonia alla coppia genitoriale fornendo un aiuto concreto e una presenza reale fisica ed emotiva nella gestione della vita quotidiana nonché nella individuazione precoce di eventuali stati di disagio o problematiche legate a temi quali la depressione post partum o una eventuale crisi coniugale, attivando così le risorse presenti, tra cui noi psicologhe, per poter dare alle famiglie la possibilità di usufruire di strumenti concreti e immediati di risoluzione e aiuto nel caso in cui ce ne fosse bisogno.



Fiore all’occhiello del Centro è anche il corso di formazione in Assistente Familiare , strutturato  due sessioni didattiche.


La prima unità didattica di 260 ore di lezioni teorico-pratiche e di 160 ore di tirocinio che permette, previo superamento di un esame finale di natura teorico-pratica di acquisire il titolo di Assistente Familiare, riconosciuto dalla regione Lombardia.


La seconda unità didattica di specializzazione permette di acquisire a studenti già in possesso del titolo di ASA o Assistente Familiare, previa frequentazione del corso e svolgimento delle 350 ore di tirocinio e il  superamento di un esame finale teorico-pratico ,la qualifica  di OSS riconosciuta a livello regionale e nazionale.